CEDIFOP news 2007 28 - WEBSITE X5 UNREGISTERED VERSION - cedifop

Vai ai contenuti

Menu principale:

CEDIFOP news 2007 28

CEDIFOP news > 2007
Meeting IDSA 2009: A Palermo nel 2009 l’International Diving Schools Association

CEDIFOP news n. 16 - Ottobre 2007 - articolo 028
Meeting IDSA 2009: A Palermo nel 2009 l’International Diving Schools Association
(di Leonardo Lodato)

Il meeting dell’International Diving Schools Association, recentemente tenutosi a Filadelfia, negli Stati Uniti, ha definitivamente impresso il proprio sigillo sull’investitura che vedrà Palermo “capitale” dell’edizione 2009 dell’importante evento destinato a fare chiarezza nei rapporti tra la subacquea professionale e il mondo dell’industria.
Palermo si prepara così a vestire l’abito buono della subacquea industriale, ricevendo il testimone da Philadelphia, e seguendo città come Helsinki e Houston, teatro rispettivamente delle edizioni del 2007 e del 2006. Ad estendere l’invito ai colleghi di tutto il mondo, erano presenti a Filadelfia il direttore del CEDIFOP (Centro Europeo di Formazione Professionale) di Palermo, Manos Kouvakis, e Marco Fiorella, componente dell’ufficio di gabinetto dell’assessore regionale al Lavoro, Carmelo Incardona, il cui compito è stato proprio quello di caldeggiare la candidatura, poi accettata, del capoluogo siciliano.

Un traguardo molto importante che, ancora una volta, pone l’Italia (e in questo caso la Sicilia) al centro della subacquea industriale. L’appuntamento del prossimo anno a Palermo, sarà ancora una volta l’occasione, tra l’altro, per mettere l’accento sul problema legato alla legislazione del settore. Come ricorda Kouvakis, infatti, «il decreto legislativo del 13 gennaio 1979 che ha regolarizzato fino ad oggi la categoria dei sommozzatori in servizio locale, è ormai poco incisivo per potere soddisfare i bisogni di un settore abbandonato da anni a se stesso, che denuncia problemi sempre maggiori».

L’Unione europea detta normative ben precise che regolano l’attività professionale subacquea, che gli Stati membri hanno adottato ed applicato da tempo. Soltanto l’Italia, in questo caso, risulta inadempiente. Una lacuna da colmare prima possibile, vista anche l’eterogeneità nella provenienza dei partecipanti ai corsi organizzati dal CEDIFOP di Palermo per la formazione di OTS - Operatori Tecnici Subacquei.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu