Operatore Tecnico Subacqueo: Lavorare Subacquea - cedifop

Vai ai contenuti

Menu principale:

Operatore Tecnico Subacqueo: Lavorare Subacquea

Tutti i corsi del CEDIFOP
Attività formative del CEDIFOP

Percorsi formativi secondo standard formativi (IDSA), di sicurezza (HSE) ed operativi (IMCA) a partire dall'OTS, 
come prevede la legge Lentini (L.R. 7/2016) validi per l'iscrizione presso una Capitaneria di Porto (O.T.S.) in Italia, o  per l'iscrizione al Repertorio Telematico della Regione Sicilia per i livelli INSHORE e OFFSHORE 
(aria o saturazione)

CORSO OTS - OPERATORE TECNICO SUBACQUEO
Titolo rilasciato: Attestato di Qualifica Professionale di 
"Operatore Tecnico Subacqueo"
valido per l'iscrizione presso una capitaneria di Porto in Italia, 
per il rilascio del Libretto di Ricognizione
e
con validità ai sensi e per gli effetti previsti dalla Legge Quadro n° 845/78, dalla L.R. 29/16 e dal D.P. n° 6/18

Corso della durata di 500 ore 
(+ 76 ore di materie "trasversali" per il riconoscimento dell'attestato in ambito UE)
 realizzate in 72 giorni a Palermo (3,5 mesi solari)

Il corso prevede immersioni in SCUBA e in SSDE conformi agli standards formativi internazionali
 in riferimento ai tempi di immersione e di fondo e alle attività in acqua, 
stabiliti dalla didattica I.D.S.A. (International Diving Schools Association)

Corso valido per accedere ai livelli INSHORE (Saldatore Subacqueo) e OFFSHORE (TOP UP e SATURAZIONE)  per l'iscrizione al Reperorio Telematico presso l'Assessorato al Lavoro
(LR 07/2016 e DPRS n. 31/2018) per lavorare in:
Unione Europea (direttiva 2005/36/CE), Australia, Canada, Eqypt, Estonia, Faroe, Hungary, Iran, Ireland, Israel, Jordan, Kuwait, Latvia, Mexico, Montenegro, Malaysia, Morocco, New Zealand, Saudi Arabia, South AFrica, UK, U.A.E., Ukraine, USA
(Solo con certificazioni INSHORE o OFFSHORE del CEDIFOP - clicca qui e vedi pagina 2 sotto la voce ITALIA)

                             I prossimi corsi:               
  • Settembre/Dicembre 2022 (Operatore Tecnico Subacqueo - ore 500)
  • Febbraio/Maggio 2023 (Operatore Tecnico Subacqueo - ore 500)
  • Settembre/Dicembre 2023 (Operatore Tecnico Subacqueo - ore 500)
Requisiti per partecipare: 
Al corso possono partecipare max n.20 allievi che:
  • abbiano raggiunto la maggiore età alla data d'inizio delle attività formative,
  • siano in possesso della certificazione della scuola d'obbligo;
  • abbiano conseguito i primi due livelli di brevetti subacquei "sportivo/ricreattivi"(rilasciati da Associazioni riconosciute almeno in ambito nazionale); oppure in possesso di un titolo di OTS o titolo equivalente non rilasciato da CEDIFOP;
  • siano residenti nel territorio Europeo;
  • i cittadini di nazionalità extra-UE, in regola con le normative vigenti, potranno essere ammessi solo se regolarmente soggiornanti nel territorio della Regione Siciliana.

I corsi del CEDIFOP seguono la didattica internazionale IDSA di cui CEDIFOP è Full Member,
unica in Italia (scuole Full Member IDSA nel mondo: https://www.idsaworldwide.org/members/full-members)

Va sottolineato che, per gestire con professionalità e sicurezza e in modo ottimale le attività subacquee
al servizio dell’industria nei cantieri sia inshore che offshore, devono coesistere contemporaneamente
le tre fondamentali tipologie di standard internazionali e cioè:
standard formativi (IDSA), standard operativi (IMCA) e standard di sicurezza (HSE),
standard che sono da anni alla base dei percorsi formativi del CEDIFOP


 
Diventa un 
 COMMERCIAL DIVER 
(OTS, INSHORE o OFFSHORE DIVER)
pagando una piccola rata mensile

ORA PUOI

Tutto ciò che sogni può diventare realtà
Un piccolo grande aiuto per realizzare tutti quei progetti che tieni nel cassetto da troppo tempo. 

Cosa aspetti?
Vuoi sapere di più?? 

Clicca qui per leggere i possibili percorsi, e se sei interessato 
contattaci ai numeri telefonici:
338.3756051 - 338.7386977 091.426935 - 091.7790570
o vieni a
 
Percorsi OTS secondo standard IDSA, HSE e IMCA
il prossimo corso

Repubblica Italiana


Regione Siciliana
Assessorato Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale

2° CORSO del 2022 per O.T.S.
qualifica professionale:
"Operatore Tecnico Subacqueo"

classificata al n. 6216 (SOMMOZZATORE) del prontuario codici vigente
con validità ai sensi e per gli effetti previsti dalla Legge Quadro n° 845/78, dalla L.R. 29/16 e dal D.P. n° 6/18
corso valido per l'iscrizione al Registro Sommozzatori 
c/o una Capitaneria di Porto,sul territorio nazionale 
DM 13/01/1979 e DM 02/02/1982

settembre - dicembre 2022

   



     Il prossimo corso inizierà fra:
 
Centro Studi CEDIFOP

Sede operativa: Molo Sammuzzo Porto di Palermo - 90139 Palermo

Per informazioni: 338.3756051 - 338.7386977 - 091.426935
For information in English +39. 329.5899362
(chiama subito per evere tutte le informazioni che stai cercando) 

email: cedifop@cedifop.it - cedifop1@gmail.com 

(skype) cedifop - (facebook) cedifop

Siamo all'interno del Porto di Palermo, qui:
 

 
Video dal corso "O.T.S." del CEDIFOP
(Operatore Tecnico Subacqueo)
Addestramento base di un OTS del CEDIFOP
Documentario attività CEDIFOP
Controllo del Tutor durante le attività in SURFACE
Primo mese di addestramento di un OTS del CEDIFOP 
Corso per OPERATORE TECNICO SUBACQUEO
del 21 Febbraio - 01 Giugno 2022
Una foto al giorno - la crescita di un gruppo
 
REPERTORIO TELEMATICO DEI "COMMERCIAL DIVER ITALIANI"
con
ISCRIZIONE PRESSO L'ASSESSORATO AL LAVORO DELLA REGIONE SICILIANA
Unica Autorità Competente Italiana per la Commissione Europea, Mercato interno, Libera circolazione dei professionisti, 
Database delle professioni regolamentate  (art. 10.2 del Decreto Presidenziale n. 31/2018)



cosa sono gli standard IDSA - IMCA - HSE?
Atto Camera dei Deputati 
Proposta di legge: BERGAMINI n. 2751
"Disciplina delle attività lavorative subacquee e iperbariche" (2751)
(presentata il 26 novembre 2014, annunziata il 28 novembre 2014)


(pagina 3)

... "Bisogna tenere conto che il mondo del lavoro e la situazione territoriale nei quali può operare la figura professionale del sommozzatore industriale vanno oltre i limiti regionali e nazionali e quindi, per sostenere la mobilità professionale delle persone, i percorsi formativi sviluppati nel settore devono seguire il percorso indicato dalle regole della formazione nel settore industriale. Mentre in Italia è l’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori (ISFOL) che declina le competenze necessarie dell’operatore che opera in ambito portuale ai fini dell’adozione di un piano didattico per una formazione adeguata, in ambito offshore questa formazione deve essere organizzata in coerenza con le tre tipologie di standard presenti in ambito internazionale:

1) gli standard formativi stabiliti dall’International Diving Schools Association (IDSA) che rappresenta l’unica associazione didattica nella subacquea industriale a livello internazionale, così come in ambito sportivo abbiamo diverse didattiche PADI, CMAS, SSI e altro. È interessante sottolineare che corsi formativi nazionali, come quelli provenienti dagli Stati Uniti d’America o dal Canada, fanno sempre riferimento alla didattica dell’IDSA che, a livello mondiale, ha elaborato delle regole per la formazione nel settore inshore e offshore in base a una più che quarantennale esperienza, desunta dalle scuole che aderiscono a tale Associazione a livello mondiale;

2) gli standard operativi (dall’International Marine Contractors Association (IMCA), applicabili nel cantiere (in essi rientra anche la citata normativa UNI 11366 sulla sicurezza e tutela della salute nelle attività subacquee ed iperbariche professionali al servizio dell’industria – procedure operative;

3) gli Standard di sicurezza dell’Health and Safety Executive (HSE) quali, per esempio, le norme HSE del Regno Unito. Solo la corretta applicazione di questi standard può garantire una maggiore spendibilità della qualifica del sommozzatore italiano a livello internazionale, riportando la categoria al livello che le spetta per la storia e per le competenze che la caratterizzano"...
MINISTERO_DELLA_SALUTE (08 - AGOSTO - 2014)
LINEE GUIDA DI INDIRIZZO IN MATERIA DI CERTIFICATI MEDICI PER L'ATTIVITA' SPORTIVA NON AGONISTICA

Il documento fa chiarezza proprio all’inizio dei corsi e delle attività parascolastiche sulla definizione di attività sportiva non agonistica e dunque su chi deve fare i certificati, quali sono i medici certificatori, la periodicità dei controlli e la validità del certificato, gli esami clinici.
Disciplina infine per i medici il facsimile di certificato e definisce gli obblighi di conservazione della documentazione.
Per ottenere il rilascio del certificato è necessaria l'anamnesi e l'esame obiettivo con misurazione della pressione e di un elettrocardiogramma a riposo effettuato almeno una volta nella vita.
Il medico può prescrivere altri esami che ritiene necessari o il consulto di uno specialista.
clicca nella parte alta/destra del documento per ingrandire e scaricare
 
Seleziona la lingua per leggere il sito - Select the language to read the site  
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu