CEDIFOP news articolo 177 - WEBSITE X5 UNREGISTERED VERSION - cedifop

Vai ai contenuti

Menu principale:

CEDIFOP news articolo 177

CEDIFOP news > 2014
A Trapani tre giorni sull’attività subacquee e sulla medicina iperbarica

CEDIFOP news n. 99 - Ottobre 2014 - articolo 177
A Trapani tre giorni sull’attività subacquee e sulla medicina iperbarica
(di Manos Kouvakis)

Si è svolto a Trapani, dal 2 al 4 ottobre 2014, il 21° congresso nazionale della SIMSI (Società Italiana Medicina Subacquea ed Iperbarica), nata nel 1977 per promuovere l’acquisizione e lo scambio di dati scientifici nel campo delle attività subacquee e delle applicazioni dell’iperbarismo attraverso ricerche, pubblicazioni ed incontri.

La SIMSI è riconosciuta, a livello internazionale, tra le più attive società scientifiche impegnate nella ricerca sulle modificazioni fisiopatologiche dell’uomo sott’acqua e sugli effetti dell’ossigeno iperbarico sull’organismo, in condizioni normali e patologiche. La maggioranza dei soci SIMSI è costituita da medici specialisti in Medicina del Nuoto e delle Attività Subacquee e in Anestesia e Rianimazione, nonché da ricercatori e studiosi interessati allo sviluppo delle conoscenze sia nel settore subacqueo sia in quello iperbarico.

I medici della SIMSI che gestiscono gran parte dei centri iperbarici, presenti sul territorio nazionale, forniscono, nell’ambito della Medicina Subacquea ed Iperbarica, assistenza e consulenza in termini di prevenzione, sicurezza, cura e gestione delle emergenze.
Il congresso è stato realizzato con il Patrocinio di: Marina Militare, Regione Sicilia - Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea - Dipartimento Pesca Mediterranea, Comune di Trapani, Autorità Portuale di Palermo, Università degli Studi di Palermo, Master di Trapani, AIUC (Associazione Italiana Ulcere Cutanee), ANCIP (Associazione Nazionale Compagnie Imprese Portuali), AOOI (Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani), CEDIFOP (Centro Europeo di Formazione Professionale), DAN (Divers Alert Network), SIAARTI (Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva), SMMS (Società Mediterranea Medicina Sport) ed altri.

Moltissimi i temi trattati nelle 3 giornate congressuali come, per esempio, il primo giorno sul tema "L’importanza strategica di un Centro di Medicina Iperbarica inserito in un contesto ospedaliero”, che ha visto fra altri anche la partecipazione dei Dott. Fabrizio De Nicola (Direttore Generale ASP Trapani), Anna Maria Minicucci (Direttore Generale AORN Santobono-Pausillipon Napoli) e Michele Vullo (Direttore Generale AOR Papardo Piemonte Messina). Il secondo giorno, fra le altre iniziative, anche un Corso di aggiornamento in Medicina Iperbarica e Tecniche Iperbariche per Medici, Infermieri e Tecnici e la sessione su “Il ruolo dell’ossigeno iperbarico nelle infezioni e nelle neoplasie” e “La gestione del paziente critico in terapia iperbarica, dal paziente subacqueo al paziente settico”; mentre sabato, giornata dedicata interamente alla subacquea, sono stati trattati temi come “La medicina subacquea: dal principiante al subacqueo professionista civile e militare dall’apnea alle immersioni con miscele: Aspetti tecnici, sanitari, legali e legislativi” ed alcune interessanti tavole rotonde fra le quali quella dal titolo "Quali prospettive pone il DDL 698 - Regione Sicilia (norme per il riconoscimento della professione e disciplina dei contenuti formativi per l’esercizio delle attività subacquee industriali)? Quale è il ruolo del medico subacqueo?” con la partecipazione di Alfonso Bolognini, Maria Luisa Cavallo (Primo Dirigente della Polizia di Stato già Comandante del Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato), Maurizio Chines (SAIPEM), Corrado Costanzo (responsabile del Centro Iperbarico Romano), Rosario Marco Infascelli (Presidente SIMSI), Manos Kouvakis (direttore CEDIFOP), Francesco Paolo Sieli (presidente della SMMS - Società Mediterranea Medicina Sport) e dell’On. Salvatore Lentini (Vice Presidente commissione Attività produttive ARS e primo firmatario del DDL 698).



articoli correlati:

 
Torna ai contenuti | Torna al menu