CEDIFOP news articolo 077 - WEBSITE X5 UNREGISTERED VERSION - cedifop

Vai ai contenuti

Menu principale:

CEDIFOP news articolo 077

CEDIFOP news > 2009
Il CEDIFOP promuove la subacquea industriale

CEDIFOP news n. 42 - Dicembre 2009 - articolo 077
Il CEDIFOP promuove la subacquea industriale.
La professione di OTS descritta agli studenti dell'Itis "A.Volta" di Palermo
(di Nini Radicini)

Dando seguito al protocollo d'intesa firmato il 15 settembre 2009 fra il CEDIFOP - ente specializzato nella formazione professionale di Operatori tecnici subacquei - e l'Istituto Tecnico Industriale Statale "Alessandro Volta" di Palermo finalizzato alla gestione di iniziative e progetti formativi, il 5 novembre '09 il CEDIFOP ha svolto una giornata di promozione della subacquea industriale presso l'ITIS "A. Volta" di Palermo, uno dei più grandi d'Italia per numero di studenti, con una didattica di alto profilo e laboratori tecnologici e scientifici di notevole qualità.
Durante la presentazione, il personale del Centro di formazione professionale, composto dal direttore Manos Kouvakis, dall'istruttore Francesco Costantino e da una rappresentanza di allievi OTS (Operatori Tecnici Subacquei) del corso settembre-dicembre '09, hanno allestito una postazione con alcune delle attrezzature utilizzate nei lavori subacquei e un monitor in cui scorrevano le immagini di esercitazioni - in area portuale e in piscina - degli allievi OTS dei corsi precedenti (video presenti su YouTube, nel canale del CEDIFOP).
La descrizione delle specificità tecniche e professionali del lavoro svolto da un Operatore Tecnico Subacqueo è stata sviluppata da Francesco Costantino davanti a vari classi del Volta, che si sono susseguite nel corso della mattinata. Sono state passate in rassegna le attrezzature e l'equipaggiamento del singolo Operatore, sottolineando l'importanza delle procedure di sicurezza sia in superficie sia in immersione, oltre alla rilevanza della conoscenza delle modalità di primo soccorso.
Dopo aver descritto le caratteristiche del casco rigido e le differenze tra la subacquea industriale e quella sportiva, si è passati al funzionamento e all'utilità di alcuni strumenti utilizzati, tra cui la "Sorbona", simile a una aspirapolvere e usata per rimuovere i detriti che si depositano sulle superfici o sulle strutture su cui l'OTS deve compiere un lavoro.
Passione per la subacquea e preparazione rendono la professione di OTS molto articolata e con possibilità di impiego in una molteplicità di settori. Presupponendo però una conoscenza dettagliata delle tecniche e delle attrezzature e la capacità di lavorare in squadra, a volte in contesti internazionali come ad esempio quando si è nelle piattaforme petrolifere offshore.
Migliorare in modo costante la didattica e la preparazione con riferimento agli standard più avanzati, seguire le innovazioni scientifiche e tecnologiche, creare opportunità occupazionali in settori ad alto contenuto tecnico, sono i denominatori comuni all'Itis "A. Volta" e al CEDIFOP. Il professore Roberto Tripodi, preside dell'Itis "A. Volta", intervenendo per salutare il personale e gli allievi del CEDIFOP, ha ricordato che questa iniziativa ha un significato culturale rilevante, poiché oltre alla parte divulgativa motiva lo studente a impegnarsi nello sviluppo di una professionalità, interpretando la realtà lavorativa del proprio tempo. A conclusione dell'intervento, il prof. Tripodi ha omaggiato il personale del CEDIFOP e gli allievi OTS con alcune pubblicazioni di narrativa.
Questa giornata preludeva a due corsi che si svolgeranno presso l'Istituto; il primo dal titolo "La figura del sommozzatore (O.T.S) in Italia e nel mondo" (durata 20 ore, iniziato il 3 dicembre e si concluderà il 16 Febbraio 2010); il secondo "Mare, subacquea e sicurezza" (durata 100 ore, probabile inizio gennaio 2010). L'ITIS "A. Volta", che nel 2007 ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001-2000, frequentato da circa 1800 studenti è uno degli istituiti tecnici industriali più grandi in Italia. I suoi studenti posso scegliere tra quattro specializzazioni: Elettronica e Telecomunicazioni; Informatica (Abacus); Liceo Scientifico Tecnologico; Termotecnico. Un esempio di convergenze tra due contesti - quello scolastico e quello formativo-professionale - di alto profilo qualitativo, sia nella gestione sia nella prospettiva culturale.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu