CEDIFOP news articolo 081 - WEBSITE X5 UNREGISTERED VERSION - cedifop

Vai ai contenuti

Menu principale:

CEDIFOP news articolo 081

CEDIFOP news > 2010

CEDIFOP news n. 44 - Febbraio 2010 - articolo 081
Sicurezza e subacquea industriale nei percorsi scolastici
(Mendola E./Orofino S.)

Alcuni mesi fa è stato siglato un protocollo d’intesa fra il centro di formazione professionale per sommozzatori “CEDIFOP” e l’Istituto Tecnico Industriale Statale ”Alessandro Volta” di Palermo.

Molteplici le iniziative nate e realizzate fra i due Enti, dalle iniziative brevi, come una esposizione di tre giorni delle attrezzature per la subacquea industriale presso l’ITIS A.Volta, visitata da diverse classi dell’istituto e lo stages svolto dagli allievi del CEDIFOP presso i laboratori dell’ITIS VOLTA, alle iniziative di più lunga durata, come i progetti finanziati e realizzati o da realizzarsi che rientrano negli ambiti POF (Piano Offerta Formativa) e POR (Programma Operativo Regionale) della Regione Siciliana (FSE 2007-2013).

Il primo progetto POF, dal titolo “La figura del sommozzatore (OTS) in Italia e nel mondo”, della durata di 20 ore, ha avuto inizio nel mese di Novembre 2009 e si è concluso nel febbraio 2010.

Svolto nei laboratori dell’istituto ITIS A.Volta, con incontri settimanali della durata di due ore, è stato coordinato dal Professore Antonio Romano dell’ITIS A.Volta, dal direttore del CEDIFOP Manos Kouvakis e dagli istruttori del CEDIFOP Francesco Costantino e Marcello Vinciguerra.

I 20 studenti che hanno preso parte a questo progetto sono stati selezionati per merito ed interesse, dalle classi III, IV, e V con specializzazione Termotecnica.

Durante lo svolgimento del corso si è parlato delle basi della subacquea come lo snorkeling e la subacquea ricreativa, con la proiezione di video e la spiegazione delle regole che sono alla base delle immersioni. Successivamente sono state studiate le caratteristiche tecniche degli OTS, le attrezzature che vengono utilizzate e i settori in cui operano come: lavori in area portuale, carenaggio delle navi, costruzioni di pontili, posa di cavi sottomarini, impianti a mare e lavori off-shore cioè sulle piattaforme petrolifere.

I partecipanti al corso, hanno assistito ad una dimostrazione degli allievi del CEDIFOP che hanno effettuato una immersione al Molo Trapezoidale all’interno del Porto di Palermo, visionando tecniche ed impianti usati durante l’esercitazione e sono venuti a conoscenza della parte documentale necessaria per lo svolgimento di questo tipo di esercitazioni, come ad esempio il permesso rilasciato dalla Capitaneria di Porto che l’ha autorizzata.

Un secondo progetto è stato approvato dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale per un totale di 100 ore complessive. Il progetto rientra nella categoria “Interventi integrati per il successo scolastico e per l’assolvimento del diritto-dovere all’istruzione e alla formazione”- Azione B, dal titolo “Mare, subacquea e sicurezza”, nell’ambito degli interventi previsti dal POR FSE 2007 – 2013.

In quest’ultimo progetto sono previsti diversi moduli quali “La Patente Nautica”, il “Pronto Soccorso (Emergency First Response)”, “Nodi Marinareschi” e “I diversi aspetti e principi della subacquea”.

Un ottimo inizio di collaborazione con l’auspicio che i risultati siano a vantaggio degli allievi dei due Enti.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu